Per fare un trapianto di capelli, non è prevista la perdita di tutti i capelli. Molte volte È difficile stabilire un criterio per il progresso della caduta. Perché non sappiamo esattamente per quanto tempo la caduta si prolungherà in quella persona.

Comunque, se l’età in cui inizia la caduta dei capelli e il suo progresso vengono seguiti bene, è possibile dare un’idea approssimata. In particolare, la cosa giusta è prendere questa decisione ed eseguire il trapianto di capelli nel periodo in cui il processo di perdita dei capelli della persona diventa più prevedibile, come dopo 20 anni di eta’, circa a 30 anni.

Nei diradamenti leggeri, specialmente nel caso che l’attaccatura dei capelli si dirada naturalmente dietro nel futuro, non sarebbe appropriato farlo in tenera età.

Quando si verifica un’area diradata più pronunciata, cioe’ quando inizia una perdita visibile e che va un po ‘oltre il diradamento, iniziano a verificarsi condizioni adeguate per fare il trapianto.

A quel punto, bisogna dire che l’attaccatura dei capelli da formare, i risparmi sull’area ricevente e gli studi preliminari da fare, valutando correttamente la situazione della zona donatrice sono importanti.

Compila il modulo